mercoledì 21 settembre 2016

Kris Reichert per Peta : non vestirsi di animali si può, e si deve.

L’amore che la nota speaker radiofonica Kris Reichert nutre per gli animali ed il suo prodigarsi, da sempre, per la tutela e la difesa dei loro diritti, è senza confini; si perdono le iniziative a cui ha preso parte per la sensibilizzazione collettiva, ieri l’ultima in ordine di tempo in piazza Duomo a Milano.


In occasione dell’apertura della settimana della moda – settore tra i primi a contare il maggior numero di vittime animali – in collaborazione con PETA , organizzazione mondiale no-profit a sostegno dei diritti degli animali – Kris ha preso parte, insieme ad altre due modelle, ad una passerella vegana, per dimostrare a tutti come sia possibile essere alla moda senza utilizzare gli animali.


“ Gli animali non sono nostri da indossare “

È il motto di PETA, che lancia la settimana della moda “ animal friendly “.


“ Ringrazio di cuore Peta per avermi dato la possibilità di manifestare la mia passione per i diritti degli animali “ commenta Kris, “ è veramente possibile scegliere una moda che non sfrutti la pelle e le pellicce animali perché ogni cm di queste per loro equivale ad una tortura, quindi indossiamo torture! “.
“ Trovo con facilità scarpe, borse, giacche, che sono fatte di materiali sintetici di gran moda, e che per di più indosso con felicità ed orgoglio in quanto nessun animale ha sofferto per le mie scelte o per l’inutilità della moda “.
  
Kris e le modelle hanno indossato capi cruelty-free di note case di moda, come il gilet in pelliccia sintetica di Dondup, la sciarpa senza lana di Missoni, e una giacca in ecopelle di Armani, ed hanno manifestato esibendo cartelli con scritte chiare per precisare che nessun animale ha sofferto per il loro abbigliamento.

“ Non è per nulla trendy colpire a bastonate e scuoiare vivi conigli, pecore, volpi, e anche cani e gatti “ precisa la responsabile del coordinamento Europeo della PETA Harriet Barclay.
“ Le modelle della PETA mostrano quanto è semplice ottenere un look favoloso senza affidarsi alla pelle animale che deriva sempre da metodi crudeli e che ormai si può considerare sorpassata."

Kris fiera delle sue scelte che ormai porta avanti con successo da anni, è disponibile per indirizzi e indicazioni inerenti le case produttrici aderenti. 

Deborah Brulard 

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.