mercoledì 13 maggio 2015

" E ricomincio a vivere " ; 2 metri sotto terra è il nuovo videoclip di Valentino Negri.


“ Viviamo puntando all'orizzonte,  senza guardare troppo indietro ”
                                                                                                           ( Valentino Negri) 



E con queste parole che, Valentino Negri,  mi accompagna nella visione del suo nuovo videoclip “ 2 metri sotto terra “ appena uscito, e di cui si è anche ampiamente divertito a firmarne la direzione artistica.
“ Davvero un gran bel videoclip “ è il primo commento che mi sento di fargli  ( ed il seguito mi dà man forte, oltre migliaia di visualizzazioni su youtube in poche ore – ndr ), mentre nella mia mente l’idea che
“ un testo così, restituito con quelle immagini e scene è da brividi” mi coinvolge completamente.



“ 2 metri sotto terra è una canzone che ti vuol far prendere le giuste distanze da tutto ciò che ti fa star male, per ricominciare a vivere davvero, e più forte di prima “  spiega Valentino Negri, 
“ E’ una canzone che ti fa ricordare di guardare sempre avanti, lasciando lo spazio del passato per qualcosa di nuovo, e che la vita non va presa troppo sul serio, perché sennò fa male.”
E a chi non ha fatto male almeno una volta nella vita? A nessuno!
E quale miglior compagnia se non un bel pezzo rock? ..  lascio a voi l’ardua sentenza, io sono già in modalità rewind  su youtube.



“ 2 metri sotto terra “,  è un pezzo di sfogo, una sorta di  esplosione rock quasi metal, individuato dalla critica musicale come  “ perle per chi ama il rock vero”, il cui videoclip arriva dopo l’irrefrenabile successo di “ Se “, e nel quale per la regia di  Andrea La Rosa & Francesco Rotunno,  lui con la sua band, in un limbo bianco, danno vita al vero sound tra : “ speranza e distanza “.



Valentino Negri, con la sua singolare e graffiante voce,  affascina;  in radio è catalizzante, in video è travolgente; lui, il suo stile così rock al naturale, e la sua musica così diversa, mai scontata, e decisamente mancante, nel panorama italiano,  lo delineano come artista d’eccezione, dalla forte personalità, e di gran valore.
Impaziente, si dice dal mondo del web e non solo, il suo seguito, al quale, preannuncia l’arrivo dell’album.
“Sono in studio ad ultimare proprio l’album;  ci saranno tanti pezzi diversi tra loro, frutto di contaminazioni e di stili innovativi quanto azzardati con una predominanza di buon e sano rock; qualche temerario featuring che vi lascerà, mi auguro piacevolmente colpiti,  e poi ancora un mini tour in estate con la mia band. Ci vediamo on the road e on the web!”  .

Deborah Brulard 




Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.